La Libreria Invisibile
Home
Su di me
Blog
Gallery
Blog Amici
Contattami
Libro degli ospiti
Recensione

"Stryx. Il marchio della strega." di Connie Furnari.


Titolo: Stryx. Il marchio della strega
Autore: Connie Furnari
Editore: Edizioni della sera
Anno: 2011
Pag. 292










Dopo aver vissuto in Inghilterra, Sarah, una potente strega, torna a Salem decisa a ricominciare una nuova vita senza la magia. Inaspettatamente, giunge la sorella minore, Susan, strega intrigante e perversa che ha scelto di passare al lato oscuro per la sete di potere, determinata a sconvolgere l'esistenza di Sarah e degli ignari studenti del liceo di Salem. La vita scolastica si rivela fin da subito molto più dura del previsto. L'unico apparentemente interessato a conoscerla è un giovane dai grandi occhi grigioazzurro, Scott, il solo ad essere in grado di risvegliare in lei antichi sentimenti che credeva ormai essere assopiti. Ma Salem ben presto comincerà ad essere sconvolta da numerosi delitti inspiegabili, il cui unico filo conduttore sarà un marchio a forma di "S" posto sulle vittime. Le strade della cittadina diventano pericolose trappole mortali, e a Sarah non resterà altro che affrontare il suo oscuro passato per poter salvare le altre giovani streghe e se stessa.

Un libro sulle streghe!
Un romanzo urban fantasy,romantico, e a tratti per spezzare la tensione, anche divertente.
Sinceramente non ne ho mai letti molti di libri con come protagoniste delle streghe, percò ammetto che quando ho iniziato a leggere questo sono stata risucchiata subito all'interno della storia.
"Sarah, una potente strega, torna a Salem decisa a ricominciare una nuova vita senza la magia..." Questa frase mi ha fatto subito pensare che si sarebbe trattato di una storia in cui la strega avrebbe dovuto combatere contro molti ostacoli per vivere una vita normale, eppure si scopre con l'andare della staioa che la situazione che inizialmente è così cambia radicalmente.
Non rivelerò nulla che possa rovinare la curiosità a coloro che hanno intenzione di legge questo libro (niente spoiler!) però dirò che si tratta di un racconto in terza persona, ambientato ai giorni nostri, ma composto anche da flashback di Sara che ci permettono di conoscere il suo passato e quello di sua sorella Susan, per comprendere il loro presente.
Sarah sembra essersi lasciata alle spalle il suo lato oscuro per condurre una nuova vita "normale", stando alle regole civili e morali, mentre Susan è il suo opposto, ovvero sexy, provocante e trasgressiva. All'inizio pensavo che Susan non mi sarebbe piaciuta invece tre le due sorelle è quella che ha attirato maggiormente la mia attenzione. 
Ho apprezzato in modo incredibile i colpi di scena finali, inaspettati e da togliere il fiato. Danno alla storia una sferzata con cambiamenti improvvisi e affascinanti che fanno venir voglia di non smettere di leggere fino alla fine.

Per chi fosse interessato qui c'è il blog di Connie Furnari con tutte le informazioni:
Connie Furnari. Urban Fantasy e Paranormal Romance.
<< Indietro Aggiungere un commento
0 voci totali
Aggiungere un commento
Nome*
Oggetto*
Commento*
Per favore, digitate il codice di conferma visualizzato sull'immagine*
Ricaricare immagine