La Libreria Invisibile
Home
Su di me
Blog
Gallery
Blog Amici
Contattami
Libro degli ospiti
Recensione

"Un segno nelle tenebre." di Roberta Ciuffi.


Titolo: Un segno nelle tenebre
Autore: Roberta Ciuffi.
Editore: Leggereditore
Anno: 2012
Pag. 477











Una ragazzina sta tornando a casa dal lavoro. È sera, è buio. Da un portone sbucano due braccia che l’attirano all’interno. Lei grida, ma l’assalitore riescea immobilizzarla e azzittirla. Quando tutto sembra perduto, un ringhio risuona nello scantinato, e un lupo si avventa sulla schiena dell’uomo. Poco tempo dopo, Maura Coulter, insanguinata e sconvolta, fa il suo ingresso all’Hôtel de Clercy, questa volta sotto spoglie umane. Non c’è tempo da perdere, perché quella sera la donna incontrerà il suo peggior nemico, ma anche colui che minaccia di conquistare per sempre il suo cuore. Si tratta del principe Maksìm Nikolàevich Balanov, rampollo della famiglia che per diversi secoli ha contrastato quella dei Coulter. Tuttavia è giunto il momento di una tregua... anche se la posta in gioco è troppo alta, e l’intera stirpe dei Lykaon rischia di essere annientata per sempre. Dopo il successo di Un cuore nelle tenebre, Roberta Ciuffi torna in libreria con un nuovo romanzo paranormal ambientato nel mondo dei Lykaon.

Un segno nelle tenebre è un libro interessante e intrigante, scritto con uno stile piacevole.
Ti trascina nella storia coinvolgendoti. La storia in sè è originale e intrigante, stile piacevole, i caratteri dei personaggi sono differenti tra loro, senza essere banali.
Sinceramente trovo che non si capisca fino alla fine se al principe Maksim interessi veramente Maura oppure no, inoltre trovo che la storia d'amore tra i due, sebbene sia marginale, è allo stesso tempo ingombrante.
Il principe Maksim trovo che sia quel genere di personaggio che adori e allo stesso tempo detesti (adori perchè è un bel protagonista maschile: deciso e virile; detesti per il modo in cui si comporta con Maura e per la sua ambiguità riguardo i suoi scopi,  persona che non riesci a comprendere totalmente proprio per questo.)
Nonostante ciò è un libro che mi è piaciuto e che consiglio a chiunque sia in vena di una bella storia, non particolarmente complessa, senza troppo romanticismo, con parecchia azione e suspance. Insomma si potrebbe dire che questo libro è un paranormal poco romance.

La trilogia dei Lykaon:
1 Un cuore nelle tenebre.
2 Un segno nelle tenebre.
3 Inedito.

<< Indietro Aggiungere un commento
0 voci totali
Aggiungere un commento
Nome*
Oggetto*
Commento*
Per favore, digitate il codice di conferma visualizzato sull'immagine*
Ricaricare immagine