La Libreria Invisibile
Home
Su di me
Blog
Gallery
Blog Amici
Contattami
Libro degli ospiti
Recensioni

La storia di Una ladra di libri di Zusak Markus.


Titolo: Storia di una ladra di libri.
Autore: Zusak Markus 
Editore: Frassinelli
Anno: 2014
Pagine: 563











È il 1939 nella Germania nazista. Tutto il Paese è col fiato sospeso. La Morte non ha mai avuto tanto da fare, ed è solo l'inizio. Il giorno del funerale del suo fratellino, Liesel Meminger raccoglie un oggetto seminascosto nella neve, qualcosa di sconosciuto e confortante al tempo stesso, un libriccino abbandonato lì, forse, o dimenticato dai custodi del minuscolo cimitero. Liesel non ci pensa due volte, le pare un segno, la prova tangibile di un ricordo per il futuro: lo ruba e lo porta con sé. Così comincia la storia di una piccola ladra, la storia d'amore di Liesel con i libri e con le parole, che per lei diventano un talismano contro l'orrore che la circonda. Grazie al padre adottivo impara a leggere e ben presto si fa più esperta e temeraria: prima strappa i libri ai roghi nazisti perché "ai tedeschi piaceva bruciare cose. Negozi, sinagoghe, case e libri", poi li sottrae dalla biblioteca della moglie del sindaco, e interviene tutte le volte che ce n'è uno in pericolo. Lei li salva, come farebbe con qualsiasi creatura. Ma i tempi si fanno sempre più difficili. Quando la famiglia putativa di Liesel nasconde un ebreo in cantina, il mondo della ragazzina all'improvviso diventa più piccolo. E, al contempo, più vasto. Raccontato dalla Morte - curiosa, amabile, partecipe, chiacchierona - "Storia di una ladra di libri" è un romanzo sul potere delle parole e sulla capacità dei libri di nutrire lo spirito.
Questo libro è stato pubblicato con il titolo "La bambina che salvava i libri"

Poteva essere un racconto straziante e tristissimo come quelli che sono ambientati durante il nazismo. Eppure il punto di vista di una ragazzina dà un sapore più leggero alle vicende, per quanto dolorose. Il romanzo è narrato dalla morte onnisciente, con un linguaggio semplice e scorrevole. La ragazzina, inconsapevole, oppone alle brutture che la circondano una inconsapevole forza d'animo. Spinta dalla curiosità e dell'amore per i libri che le incantano. Un amore per i genitori adottivi, burberi ma dal cuore grande. Rubare libri di carta pare poca cosa oggiogiorno, mentre si discute di diritto di autore e pirateria informatica. Eppure quei furti sono stati formazione per lei e per le persone amate. Un romanzo da cui traspare un sentimento positivo che ti spinge avanti giorno dopo giorno. Mai mollare, fosse anche solo per leggere una pagina nuova ogni giorno di più.

 

<< Indietro Aggiungere un commento
0 voci totali
Aggiungere un commento
Nome*
Oggetto*
Commento*
Per favore, digitate il codice di conferma visualizzato sull'immagine*
Ricaricare immagine