La Libreria Invisibile
Home
Su di me
Blog
Gallery
Blog Amici
Contattami
Libro degli ospiti
Recensione

"Storia di Neve" di Mauro Corona.


Titolo: Storia di Neve
Autore: Mauro Corona
Editore: Mondadori
Anno:2008
Pagine: 817











Neve Corona Menin, l'unica bambina nata nel gelido inverno del 1919, è una creatura speciale. Tutti lo capiscono quando, con il semplice tocco della sua mano, alcuni compaesani in punto di morte guariscono miracolosamente. In effetti Neve altro non è che la parte buona della strega Melissa - guardiana di un raccapricciante inferno di ghiaccio -, tornata sulla Terra per riparare i torti commessi in vita. Il padre di Neve però non tarda a vedere in questo dono misterioso un'occasione per arricchirsi e organizza insieme ad altri cinici compari una serie di finti miracoli, che attirano schiere di malati pronti a pagare pur di ottenere la grazia dalla piccola santa e innescano una spirale inarrestabile di ricatti, violenza e delitti...

Una favola nera...in un posto bianco..dalle atmosfere bianche ed ovattate.
Una favola che parla delle brutture e delle atrocità del genere umano, e dell'unica cosa che può salvarci.

Non è ciò che ci si aspetta leggendo la trama. Non è ciò che sembra leggendo le prime pagine. Non è del tutto un fantasy. Non è del tutto un dramma. Non è del tutto un romanzo rosa. Non è del tutto un thriller. Da queste prime righe potete capire che non saprei catalogarlo, in questo romanzo c'è una storia d'amore, tanti omicidi e delle streghe. Dette così si può pensare ad un normale fantasy, ma non lo è, perché anche se sono tutte cose collegate sono storie, in qualche modo,sono separate tra di loro. 
Si tratta di un libro pieno di intrecci, una storia grottesca, cruda, incalzante, che tiene incollati al libro.


<< Indietro Aggiungere un commento
0 voci totali
Aggiungere un commento
Nome*
Oggetto*
Commento*
Per favore, digitate il codice di conferma visualizzato sull'immagine*
Ricaricare immagine